L’universo Lega Pro: le big e gli outsider

Lega Pro: girone A

Il gruppo A della Lega Pro 2016/17 si preannuncia come uno dei più difficili e combattuti di tutto il calcio professionistico italiano. La schiacciasassi Alessandria, insieme alle corazzate Cremonese, Livorno, Arezzo e Piacenza e alle possibili sorprese Siena, Lucchese e Como, promettono un campionato ricco di sorprese e colpi di scena.

L’Alessandria allenata dall’esperto Braglia continua a volare e a rendere il cielo sopra alla città sempre più limpido, dopo l’ultima vittoria rimediata in quel di Prato grazie all’immortale Pablo Gonzalez. Intanto, la principale avversaria, la Cremonese di Tesser, perde terreno fermata dalla Lupa Roma. I grigio-rossi, tuttavia, mantengono vivo il vantaggio sul Livorno e sull’Arezzo.

Lega Pro: girone B

Il gruppo B della Lega Pro mantiene le promesse e continua ad offrire sprazzi di grande calcio. E non soltanto per merito del Parma, la squadra più blasonata del raggruppamento, ma anche per le ottime prove offerte dalle rivali più ostiche, ovvero Pordenone, Reggiana, Venezia, Padova e Bassano. Una delle squadre più in forma è senza dubbio il Padova, reduce da 8 vittorie nelle ultime 9 partite, 2 di queste contro le avversarie più forti del raggruppamento, messe al tappeto davanti al proprio pubblico.

Dopo aver battuto Venezia e Parma, Brevi mette nel mirino anche il Pordenone, tentando di dare continuità ad un filotto di risultati positivi sempre più importante. Intanto, in casa gialloblu capitan Lucarelli suona la carica e cerca di motivare compagni e ambiente. Alessandro Lucarelli ha parlato dell’attuale situazione del Parma e ha affermato che l’unica cosa importante a questo punto della stagione sia vincere, parola di uno che con la casacca dei crociati è già sceso in campo in 292 occasioni, superando 2 grandi campioni come Minotti e Cannavaro. lega-pro2

Nel frattempo, voci sempre più insistenti vorrebbero Mandorlini come prossimo allenatore del Parma. Anche in quel di Venezia ci si lecca le ferite dopo la recente sconfitta contro il Padova, ma Inzaghi, allenatore dei veneti, dà la colpa ad alcuni episodi girati a sfavore e conferma di avere fra le mani un’ottima squadra, in grado di vincere il campionato.

Lega Pro: girone C

Combattutissimo anche il girone meridionale di Lega Pro, che vede impegnate alcune delle squadre più forti e preparate e delle tifoserie più calde del panorama nazionale. Lecce, Foggia, Juve Stabia e Matera veleggiano nei piani alti della classifica e cercano per l’ennesimo anno l’approdo diretto al campionato di Serie B.

I salentini, allenati da Pasquale Padalino, vogliono dare continuità al buon momento che stanno attraversando, coronato dalle vittorie ai danni della Juve Stabia e del Taranto. Intanto, in casa Catania, l’amministratore delegato degli etnei parla del momento difficile della squadra e del malcontento dei tifosi, esasperati dai risultati deludenti e da una situazione societaria complicata.

Non tutto è da buttare però secondo Lo Monaco, che afferma che sebbene la squadra stia vivendo un momento nel quale non riesce a concretizzare, possa comunque felicitarsi del buon gioco e delle tante azioni da gol prodotte.

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *