Come difendersi dalla legionella

Purtroppo, si sentono sempre più notizie negli ultimi tempi inerenti il contagio da legionella da parte di numerose persone.

Conosciuta anche con il termine di malattia del legionario, la legionellosi è una sorta di polmonite che viene provocata dal batterio Legionella pneumophila.

Questo microrganismo venne identificato per la prima volta nel 1976 negli Stati Uniti precisamente a Philadelphia, dove più di 221 persone vennero colpite da questo virus che causò la morte di 34 persone.

Tutti i soggetti coinvolti che manifestavano gli stessi sintomi, avevano preso parte ad una riunione di veterani dell’American Legion che si tenne in un albergo: da qui prese il nome di legionella.

Solo dopo opportune indagini si stabilì che il contagio era stato causato dall’assenza di manutenzione all’impianto di climatizzazione, nelle cui condutture proliferava il batterio.

Non a caso questo microrganismo è presente in natura in prossimità di corsi d’acqua ed è soprattutto negli ambienti chiusi e caldi, con un alto tasso di umidità che trova le condizioni ideali per riprodursi: ecco perché tutti quegli impianti per il trattamento dell’aria e dell’acqua sono facilmente contaminabili.

Come avviene il contagio e i sintomi

 


Bisogna specificare che la legionella non si trasmette da persona a persona, ma il contagio avviene solo tramite respirazione.

Il mezzo attraverso il quale il batterio può giungere alle vie respiratorie umane è attraverso delle piccolissime gocce di acqua che si formano quando quest’ultima urta contro una superficie o è presente in ambienti quali spa, piscine e centri benessere che utilizzano acque termali non trattate.

Come abbiamo già specificato questo tipo di infezione può portare ad una forma grave di polmonite, i cui sintomi sono:

  • febbre alta,
  • malessere generale,
  • dolore al petto,
  • difficoltà respiratore,
  • tosse continua.

Non è sempre facile capire che si tratti di legionella dal momento che i sintomi vengono spesso confusi con quelli della polmonite da Streptococco.
Se non opportunamente trattata in maniera repentina mediante terapia antibiotica mirata, la legionella potrebbe causare danni gravi ai polmoni andando a compromettere in modo irrevocabile la salute del paziente, fino ad arrivare, nei casi più gravi anche al decesso.

Non a caso si tratta di una delle patologie con un rilevante tasso di mortalità, compreso tra il 5% e il 10% che può aumentare in coloro che hanno un’età avanzata, o che sono affette da malattie croniche o che in linea di massima presentano già dei rilevanti problemi di salute.

Cosa fare per prevenire il contagio

Una delle prime cose da fare è una pulizia di sanificazione di tutti quegli impianti per il trattamento di aria e acqua, che dovrà essere effettuata da ditte specializzate come Green Biotech, che riuscirà a mettere in atto tutte quelle strategie per la disinfestazione dei vari impianti, dandoti la sicurezza di poter utilizzare i tuoi elettrodomestici in assoluta sicurezza.

Infatti, solo grazie ad un attento monitoraggio e attenzione per quanto riguarda la manutenzione e la relativa sanificazione degli impianti si potrà eliminare il problema alla radice.

 

 

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *