Utilizzare un pannospugna per pulire velocemente

Per Pulire velocemente tutte le superfici ci si può dotare di appositi strumenti, efficaci e pratici, per lavorare al meglio e con poca fatica. Ad esempio un pannospugna per pulire velocemente è quello che ci vuole, per potere sgrassare e asciugare tutti i tipi di superfici, di vari materiali.

Un pannospugna è perfetto infatti perchè offre un grado di morbidezza adeguato per non graffiare le varie superfici, e allo stesso tempo bagnato diventa pulente, magari con del detersivo apposito, e appena umido permette di risciacquare bene ogni tipo di residuo di acqua e gocce. Questo oggetto diventa indispensabile quindi in ogni ambiente, sia lavorativo come domestico, dato che trova largo impiego in mille attività diverse, dalla pulizia degli arredi, al bagno, alla cucina.

Si trova in vendita nei negozi di articoli da casa, come anche negli store di prodotti da ufficio online, che spaziano tra una vasta gamma di articoli che possono essere utili in ufficio o azienda, compresi quelli per le pulizie e igiene, della persona e degli ambienti.

Nello stesso comparto si trovano anche i panni in microfibra, ideali per catturare ogni microparticella di sporco, usati anche asciutti, i panni in pelle scamosciata, perfetti per gli interni dell’auto o per pulire gli aloni da vetri e finestre, e i classici panni per pavimento in cotone, per una perfetta pulizia di tutti i pavimenti.

Pannospugna in cucina

Il classico pannospugna per pulire velocemente trova largo utilizzo anche in cucina, accanto alle stoviglie, per pulire e detergere ogni tipo di superficie, dal marmo all’acciaio, al vetro, al legno, alla formica, alla plastica, e così via. Con una passata del pannospugna da cucina, le superfici saranno pulire da eventuali residui di cibo, briciole, polvere, e diventeranno lucide e brillanti.

Può essere utilizzato sia con del detersivo, sia con acqua solamente, a seconda del tipo di sporco da detergere. Va bene per pulire diverse superfici come il lavello, i rubinetti, il piano cottura, qualsiasi sia il materiale di cui sono fatti, e anche per pulire i mobili, il forno e il frigorifero anche nell’interno, e per togliere le gocce dalle stoviglie.

E’ importante però, se si utilizza in cucina, tenere due diversi panni a disposizione, uno per le superfici e uno per le stoviglie, per evitare il passaggio di germi e batteri.

Pannospugna in cellulosa

E’ disponibile sul mercato in varie colorazioni, dal giallo al verde al rosa all’azzurro, e di solito è realizzato in cellulosa vegetale e internamente in cotone tessile ed è anche al 100% biodegradabile. La cellulosa è infatti una sostanza che forma le fibre vegetali, quindi è di origine completamente naturale ed è biodegradabile.

E’ un panno morbido e allo stesso tempo resistente, perfetto su ogni superficie, in cucina come in bagno, e se realizzato più spesso è ancora più assorbente rispetto ad un panno spugna tradizionale. Il pannospugna in cellulosa è formato con delle strisce ondulate, che servono per intrappolare più facilmente tutte le piccole particelle di sporco.

Disponibile in diversi formati, a partire dal formato standard ossia di 18 x 20 cm, o più grande, ovvero di 28×30 cm, o ancora più grande, 31×29 cm. Viene venduto in confezioni da 3, da 5 o 10 pezzi, e si trova anche nella versione profumata, con varie essenze.

Si deve utilizzare umido o bagnato, e si deve risciacquare prima e dopo l’utilizzo. E’ lavabile in lavatrice a partire dai 40 gradi (comunque è indicata la temperatura sulla sua etichetta), durando così per molto tempo e potendo essere riutilizzato più e più volte, con notevole risparmio di denaro e anche di rifiuti, quindi con maggiore attenzione all’ambiente.

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *